Si apre il 10 settembre la stagione d’autunno di Bologna Festival con un concerto all’aperto nel Parco di Villa Isolani alla Quaderna che vede l’Orchestra Barocca Zefiro con il suo direttore Alfredo Bernardini eseguire musiche di Händel e Bach. Prima del concerto, alla moda inglese, è previsto un picnic sull’erba tra gli alberi secolari del parco.

I GRANDI INTERPRETI INCONTRANO IL NUOVO L’ANTICO
Al concerto inaugurale, appuntamento del ciclo Grandi Interpreti che trova una nuova e consona collocazione all’apertura della storica rassegna Il Nuovo l’Antico (17 settembre – 28 ottobre), seguiranno i sette concerti dedicati alla musica contemporanea e preclassica. Sette programmi originali, spesso in esclusiva, costruiti in modo da coniugare nella stessa serata opere nuove con opere del repertorio rinascimentale o barocco. Compositori del Novecento e del nostro secolo convivono con i grandi del passato, da Monteverdi e Gesualdo a Corelli o Scarlatti.

«La scelta di tenere il concerto con Orchestra Barocca Zefiro all’aperto – sottolinea Maddalena da Lisca, sovrintendente di Bologna Festival – in uno spazio come il parco di Villa Isolani ci consente di accogliere tutti i nostri abbonati in tutta sicurezza. Riprogrammare il concerto è per noi un notevole sforzo economico e organizzativo ma al tempo stesso rappresenta un forte segno di ripresa a cui non vogliamo rinunciare. Confermiamo poi l’intero ciclo Il Nuovo l’Antico già annunciato prima dell’emergenza Covid nonostante la riduzione di pubblico ammesso nella sala dell’Oratorio di San Filippo».

CONCERTO NEL PARCO CON L’ORCHESTRA BAROCCA ZEFIRO
Parte della rassegna di primavera Grandi Interpreti, il concerto con Orchestra Barocca Zefiro e Alfredo Bernardini (oboe e direzione) viene ripreso il 10 settembre ore 20.30 nel Parco di Villa Isolani alla Quaderna (Ozzano dell’Emilia, Bologna) con un nuovo programma, appositamente pensato per l’esecuzione en plein air: si scorre dalla festosità della Water Music di Händel all’esuberanza timbrica dell’Ouverture-Suite n.4 di Bach con trombe, timpani, oboi, fagotti e archi. Prima del concerto, alle ore 18.30, per godere le bellezze del parco di Villa Isolani alla Quaderna è previsto, su prenotazione, un picnic sul prato.

I MUSICISTI
Orchestra Barocca Zefiro e il suo direttore e fondatore Alfredo Bernardini sono oggi un punto di riferimento, a livello internazionale, per il repertorio di musica barocca, del Settecento e dell’Ottocento con strumenti d’epoca. Presenti nei principali festival europei hanno effettuato tournées in tutto il mondo, riscuotendo ovunque grande successo di pubblico e di critica. In caso di pioggia, il concerto si terrà al Teatro Manzoni.