ILNUOVO L'ANTICO

Martedì 22 settembre 2020 – ore 20:30

ORATORIO DI SAN FILIPPO NERI

“Darknesse visible”

 

Fontanamix ensemble

Lavinia Guillari flauti  Marco Ignoti clarinetti Ravzan Marin Gheorghiu oboe e corno inglese
Valentino Corvino violino   Corrado Carnevali viola   Sebastiano Severi violoncello  
Fabio Quaranta contrabbasso  Simone Beneventi percussioni  

Franco Venturini pianoforte, celesta 

Francesco La Licata direzione

 

Darknesse visible è il titolo del brano per pianoforte di Adès, una rilettura della canzone In Darknesse Let Mee Dwell scritta da John Dowland nel 1610, che offre spunti tematici all’intero programma. Illuminare l’oscurità, mettere in relazione ombre e luci, indagare sulle trasformazioni del colore attraverso immagini acustiche. Ma non solo. Se Adès guarda a Dowland nella sua indagine sonora, Sciarrino scava nelle viscere del suono di Gesualdo reinterpretandone la sostanza. Il brano di Haas, vero e proprio esegeta dell’oscurità, giocando sull’ambiguità della parola “Weg” sin dal suo titolo mette in luce un mondo di possibili interpretazioni: “Weg” che significa “percorso/via” o “weg” che significa “andato/vai”. Così, il titolo del brano potrebbe significare “via d’uscita”, “fermalo, vai via” o qualsiasi altro significato.

George Benjamin 

Octet 

Salvatore Sciarrino 

Gesualdo senza parole

Tristan Murail
Treize couleurs du soleil couchant

Thomas Adès
Darknesse visible

George Friedrich Haas 
AUS.WEG 

 

Prezzi Biglietti
posto unico€ 22

 

Oratorio di
San Filippo Neri

via Manzoni 5

Bologna