Giovedì 19 novembre ore 18, l’evento online “Musica e cervello” vede protagonista il neurochirurgo Antonio Montinaro. L’incontro è promosso da Bologna Festival e Fondazione Golinelli nell’ambito del programma Marino punto Cento. L’incontro, rivolto a tutti, sarà trasmesso in live streaming gratuito sul canale youtube della Fondazione Golinelli e rimarrà disponibile sui canali youtube di Bologna Festival e Fondazione Golinelli.

Antonio Montinaro, neurochirurgo con un’autentica passione per la musica coltivata con profonda sensibilità, nel corso dell’incontro esplora l’affascinante rapporto fra musica e cervello sotto diversi aspetti, spaziando dal mito alle neuroscienze.

Oggi sappiamo che la musica agisce sui processi emotivi e cognitivi e che può migliorare l’attivazione delle cellule “natural killer” del sistema immunitario o incrementare il rilascio delle endorfine.

Con gli interventi musicali del pianista Pietro Fresa entreremo direttamente in risonanza con le note di Bach e Mozart, straordinarie risorse della nostra esistenza.

Modera l’incontro Maddalena da Lisca, sovrintendente di Bologna Festival.

Specializzato in Neurochirurgia all’Università di Padova, Antonio Montinaro ha diretto sino al 2011 l’U.O. di Neurochirurgia dell’Ospedale “V. Fazzi” di Lecce, con una costante dedizione alla chirurgia delle neoplasie cerebrali. Ha coltivato con passione i suoi interessi musicali sin dall’adolescenza, come racconta nel suo libro Melodie ossessive. Autobiografia in musica, edito da Zecchini.

Autore di 64 pubblicazioni neuroscientifiche è stato il critico musicale della Gazzetta del Mezzogiorno e del Quotidiano di Lecce e ha fondato e diretto la sede leccese dell’Associazione Mozart Italia. Ha scritto Musica e Cervello. Mito e Scienza (2017) e Musica e Cervello 2. Emozioni, genetica e terapia (2019), volumi pubblicati da Zecchini Editore.