LA NOSTRA STORIA

 

Nata nel 1982 l’Associazione Bologna Festival si è distinta nel tempo per il rigore culturale della sua programmazione, ospitando artisti del grande concertismo internazionale e disegnando programmi e cicli concertistici  spesso in esclusiva. Il festival si compone di diverse rassegne: “Grandi Interpreti”, dedicata al grande repertorio classico-romantico e ai capolavori sinfonico-corali; “Talenti”, uno spazio aperto alle nuove promesse del concertismo europeo; “Il Nuovo l’Antico” che accosta la musica antica, sempre proposta in esecuzioni filologiche, alla musica contemporanea e del Novecento. I 27 anni di direzione artistica di Mario Messinis hanno ampliato gli interessi musicali del festival oltre il repertorio più consueto del Settecento-Ottocento, prestando attenzione sia alla musica antica che alle tendenze più avanzate della musica contemporanea con specifici progetti. Nel dicembre 2019 il consiglio direttivo ha nominato Maddalena da Lisca Sovrintendente di Bologna Festival, affidandole le responsabilità sia amministrative che artistiche. Il presidente dell’associazione, Federico Stame, ed i soci sono tra le personalità più eminenti del mondo imprenditoriale  e culturale di Bologna.
L’attività dell’associazione si rivolge anche al pubblico dei più giovani, con due specifici progetti che ogni anno coinvolgono un pubblico di circa 12.000 ragazzi: “Baby BoFe’ ”, rassegna di musica classica per bambini e “Note sul registro”, progetto di formazione all’ascolto della musica classica per le scuole primarie e secondarie.

Bologna Festival è socio AIA