1960x280_testataNOTE2021_2022
Pinacoteca Nazionale
gennaio – giugno 2022 martedì, mercoledì ore 10 – 12
 

Quadri sonori

Percorso interdisciplinare a cura di Bologna Festival e Pinacoteca Nazionale.

Sono molti e dalle forme più diverse gli strumenti musicali raffigurati nei dipinti della Pinacoteca: liuto, tiorba, chitarra barocca, viola da gamba, cimbali, flauto barocco. Ma come suonavano questi strumenti? All’interno di un itinerario sonoro e visivo, con esecuzioni musicali dal vivo, prima scopriremo la storia e l’uso di questi strumenti e poi andremo all’interno della collezione per riconoscerli nei dipinti.

Per informazioni e prenotazioni: Bologna Festival, Tel. 051 6493397, E-mail: notesulregistro@bolognafestival.it

Gli animali in musica
Pinacoteca Nazionale
gennaio – giugno 2022 martedì, mercoledì ore 10 – 12
 

Gli animali in musica e in pittura

Percorso interdisciplinare a cura di Bologna Festival e Pinacoteca Nazionale.

Un percorso intorno al tema degli animali, ascoltando brani musicali che ne descrivono il movimento, il verso o l’habitat. Un bestiario tutto da inventare, seguendo le orme musicali del fantasioso Carnevale degli animali di Saint-Saëns, gli evocativi Papillons di Schumann o i riflessi onomatopeici di un brano come La Poule di Rameau.

Per informazioni e prenotazioni: Bologna Festival, Tel. 051 6493397, E-mail: notesulregistro@bolognafestival.it

Museo della Musica

16 febbario 2022 ore 9.30

 

In viaggio con Mozart

Lezione-concerto a cura di Maria Chiara Mazzi con la pianista Marzia Ragazzoni.

 

Una vita scandita dalla musica e dai viaggi: sin da piccolo Mozart si esibisce tra Salisburgo, Londra, Milano, Bologna, Parigi e Vienna. Dal primo Minuetto per pianoforte ai grandi capolavori sinfonici e teatrali come Le Nozze di Figaro, Don Giovanni e Il flauto magico: il genio creativo mozartiano non conosce sosta, tra folgoranti successi, clamorosi fiaschi e difficoltà economiche.

Per informazioni e prenotazioni: Bologna Festival, Tel. 051 6493397, E-mail: notesulregistro@bolognafestival.it

Museo della Musica

16 marzo 2022 ore 9.30

 

I nuovi linguaggi del Novecento

Lezione-concerto a cura di Maria Chiara Mazzi con la pianista Marzia Ragazzoni.

La ricerca di nuove strade espressive nella prima metà del Novecento, un’epoca segnata da radicali cambiamenti sociali e culturali, spinte avanguardistiche e nostalgici ritorni al passato. In musica come nelle altre arti, specialmente letteratura e pittura, si affermano diverse correnti estetiche. Dalle valenze simboliste della musica di Debussy al neoclassicismo di Ravel, dal “periodo russo” di Stravinskij alla dodecafonia di Schönberg. Arrivano dalla Russia stalinista le pagine più “realiste” di Prokof’ev; emergono dall’Est europeo gli interessi etnomusicologici dell’ungherese Bartók.

Per informazioni e prenotazioni: Bologna Festival, Tel. 051 6493397, E-mail: notesulregistro@bolognafestival.it

data e luogo da concordare
 

La musica nella Divina Commedia

L’incontro si svolge presso le scuole e approfondisce ad ampio raggio il tema Dante e la musica. A cura di Maria Chiara Mazzi

Nell’anno delle celebrazioni dantesche, un percorso dedicato alla musica nella Divina Commedia. Attraverso la lettura di alcuni passi e ascolti musicali selezionati scopriremo come la Divina Commedia sia inondata di rumori e di suoni, di note, di strumenti e di balli, dall’Inferno fino al Paradiso. Se l’Inferno non “si merita” la musica, e vive solo di rumori, nel Purgatorio essa fa la sua apparizione sin dall’inizio, quando Dante incontra il musico Casella. Nel Paradiso infine c’è un’esplosione di musica: il sommo poeta descrive con assoluta puntualità la musica diffusa ai suoi tempi, sino all’inudibile armonia delle sfere celesti.

 Per informazioni e prenotazioni: Bologna Festival, Tel. 051 6493397, E-mail: notesulregistro@bolognafestival.it