Pianofortissimo e talenti

Uscimmo a riveder le stelle. Dal 10 giugno al 6 luglio la rassegna di concerti Pianofortissimo & Talenti, promossa da Bologna Festival e Inedita per la Cultura, è tra i primi eventi a illuminare la scena nel cartellone di Bologna Estate . Fulcro della rassegna è il Cortile dell’Archiginnasio alla quale si affiancano alcuni luoghi esterni, cittadini e metropolitani, emblematici per storia e valore artistico: il Chiostro della Basilica di Santo Stefano, il Cortile di Rocca Isolani a Minerbio e la Chiesa di San Michele in Bosco.

A Pianofortissimo e talenti, musica sotto le stelle 

La serata inaugurale, giovedì 10 giugno ore 21, nel Cortile dell’Archiginnasio, è affidata a Gile Bae, un’amata promessa del pianismo internazionale, tra le interpreti più brillanti della sua generazione. Oltre a Bach e Mozart esegue pagine di Schumann e Chopin, emblemi di quel pianismo romantico di cui Gile Bae è interprete sensibile.

Domenica 13 giugno ore 21, nel Chiostro della Basilica di Santo Stefano, Bologna Festival presenta Alessio Pianelli, tra i migliori violoncellisti della nuova generazione, in duo con il pianista Mario Montore, sensibile camerista, forte di una importante attività concertistica svolta in Italia e all’estero.

Martedì 15 giugno ore 21, nel Cortile dell’Archiginnasio, Pianofortissimo ha il piacere di ospitare uno dei pianisti più ammirati al mondo ma anche schivo e antidivo per scelta. Parliamo di Enrico Pompili, che in esclusiva per il festival ha “costruito” un programma ad hoc, un autentico “Omaggio a Bologna” con musiche di compositori bolognesi dal medioevo a oggi.

Giovedì 17 giugno ore 21, Talenti si trasferisce nella suggestiva Rocca Isolani di Minerbio, con un duo al femminile: Francesca Bonaita (violino) e Martina Consonni (pianoforte), due giovani di grande talento, che con rinnovata freschezza propongono note pagine di Čajkovskij, Stravinskij e Schnittke, viaggiando tra Ottocento e Novecento.

Per la Giornata Mondiale della Musica, lunedì 21 giugno ore 21 si torna nel Cortile dell’Archiginnasio, con il debutto a Bologna di Giovanni Bertolazzi, un giovane leone della tastiera sul quale sono puntate l’attenzione e le scommesse di una probabile e fulgida carriera pianistica.

Mercoledì 23 giugno ore 21, nella Chiesa di San Michele in Bosco, è la volta di un concerto vocale, Del cantar sacro e profano, con il soprano Naoko Tanigaki e il mezzosoprano Ester Ferraro, due promettenti voci cresciute sotto l’ala di Gloria Bandinelli. Valeria Montanari, specialista di questo repertorio, le accompagna all’organo e al clavicembalo in alcune perle della produzione vocale barocca sacra e profana.

Giovedì 24 giugno ore 21, Pianofortissimo vira sul jazz e sul “piano solo” accogliendo nel Cortile dell’Archiginnasio Enrico Zanisi, jazzman di razza e dalla brillante carriera internazionale.

Giovedì 29 giugno ore 21, per i Talenti, si torna a Minerbio nel Cortile di Rocca Isolani, con il violinista Gennaro Cardaropoli che insieme ad Alberto Ferro (pianoforte), si misura con tre capolavori del violinismo francese di fine Ottocento.

Non poteva mancare l’omaggio ad Astor Piazzolla nel primo centenario della nascita. Ci ha pensato Pianofortissimo che giovedì 1° luglio ore 21, nel Cortile dell’Archiginnasio, celebra il grande compositore argentino con l’arrivo a Bologna del Q5Tango, tra le formazioni più prestigiose e affermate di questo particolare genere. Presente Massimiliano Pitocco, notissimo bandoneonista.

Il concerto di chiusura di Pianofortissimo, martedì 6 luglio ore 21, nel Cortile dell’Archiginnasio, sarà un’allegra e divertente serata operistica dal titolo Anche un basso nel suo piccolo …, ideata per festeggiare un compleanno di rispetto: i trent’anni di carriera di Alessandro Busi, uno dei più attivi interpreti del ruolo di basso buffo rossiniano e donizettiano. Con lui sul palcoscenico sotto le stelle, Leone Magiera al pianoforte, Scilla Cristiano (soprano) e Dave Monaco (tenore). A presentare Stefano Consolini.