login
Sei in : Stagione 2018 > IL NUOVO L'ANTICO

IL NUOVO L'ANTICO

OMAGGIO A BERIO
Dopo il ritratto di Stockhausen Bologna Festival rivolge l’attenzione a Luciano Berio. Vi figurano alcuni lavori strumentali: le Sequenze solistiche per flauto e per oboe di arduo virtuosismo, lo Chemins IV che rielabora per complesso la Sequenza per clarinetto, pagine per quartetto d’archi, dalle giovanili ardite Sincronie al Notturno, una delle opere più elaborate del tardo Berio. Linea è un capolavoro di astrazione lirica che trasfigura l’assetto strumentale della Sonata per due pianoforti e percussione di Bartók. In realtà i rapporti ideali riguardano altri autori, come Debussy o Stravinskij che figurano nello stesso programma. Infine i preziosi aforismi pianistici degli Encores. Nel complesso si ha modo di cogliere la varietà e la tensione intellettuale della ricerca compositiva dell’autore.

Giovedì 13 settembre 2018 ore 18.30

MUSEO DELLA MUSICA

 

OMAGGIO A BERIO

 

 

“Luciano Berio. La traversata”

conferenza introduttiva

a cura di Giordano Montecchi

con interventi musicali al pianoforte di Pierpaolo Maurizzi

 

in collaborazione con

 

Berio

ingresso libero sino ad esaurimento posti

 

Nel 1995 Luciano Berio scrisse un ricordo di Luigi Dallapiccola e lo intitolò semplicemente La traversata. Le parole che dedicò a Dallapiccola possono applicarsi quasi alla perfezione anche a lui. Entrambi guardarono a Ulisse, quello di Dante e quello di Joyce. Ed entrambi, instancabili, attraversarono molti oceani, non solo l’Atlantico.

 

Martedì 18 settembre 2018 ore 20.30


ORATORIO DI SAN FILIPPO NERI

Odhecaton

 

ITINERARI VOCALI

 

Odhecaton

Paolo Da Col direttore

 

 

 

«Gli umori di Orlando di Lasso»
Orlando di Lasso 
Al Gran Guglielmo nostro (a 5 voci)                                                           

 

Humor melancolico, Contritio cordis
Madonna mia pietà  (a 4 voci)                                                                                  
La nuict froide et sombre  (a 4 voci)                                                  
In monte Oliveti  (a 6 voci)                                                                            
Canzon, la doglia e'l pianto  (a 4 voci)                                                                     
Memento peccati tui (a 5 voci)           


Humor sanguigno

Orlando di Lasso

Zanni! Piasi, patrò?  (a 8 voci)                                                                     

 

Filippo Azzaiolo
Chi passa per 'sta strada  (a 4 voci)

 

Orlando di Lasso
Matona mia cara   (a 4 voci)                                                              
O là! o che bon eccho   (a 8 voci)                                                                              
Helas j'ay sans mercy  (a 5 voci)                                                                              
Saccio 'na cosa  (a 4 voci)                                                                            
Tutto lo dì mi dici  (a 8 voci)                                                                         
Allalà pia calia  (a 4 voci)                                                                             
Chichilichi  (a 6 voci)

 

Laudatio Dei, Laudatio musicae
Orlando di Lasso
Dixit Joseph                                                                                          
Missa super Dixit Joseph: Agnus Dei                                                    
Concupiscendo concupiscit                                                                
Cum essem parvulus                                                                                 
Musica Dei donum optimi 

 

mediapartner MAGAZZINI SONORI 

Il musicista fiammingo Orlando di Lasso (1532 - 1594) deve la sua enorme fortuna a un dominio assoluto della tecnica contrappuntistica, a un atteggiamento compositivo al contempo saldamente basato sulla tradizione ma anche aperto alla sperimentazione, a una scrittura che fonde magniloquenza e levità. Odhecaton è un eccezionale gruppo di voci maschili specializzato nell’esecuzione della musica rinascimentale e preclassica, diretto da Paolo Da Col, che segue i criteri della “musicologia applicata”. 

 

 

 

Lunedì 24 settembre 2018 ore 18.30

ORATORIO DI SAN FILIPPO NERI 

 

OMAGGIO A BERIO

 

"C'è musica & musica"

 

proiezione di estratti dalle trasmissioni RAI

commentati da Enzo Restagno

 

 

 

 

 

Berio

ingresso libero sino ad esaurimento posti

Polifonia di opinioni diverse, in cui Berio coinvolse musicisti come Pierre Boulez, György Ligeti, Bruno Maderna e Luigi Nono, i dodici programmi ideati nel 1972 per la RAI sono, nelle parole stesse dell’autore, “una cronaca, un divertimento e più spesso una meditazione sul quel processo sempre aperto che è l’espressione, l’esecuzione, la creazione e la ricerca musicale in genere”. Risulta illuminante, anche ora, quella sua capacità di restituire la “sostanza morale e spirituale del lavoro musicale”.

 

Lunedì 24 settembre 2018 ore 20.30

ORATORIO DI SAN FILIPPO NERI

 

OMAGGIO A BERIO

 

Quartetto Prometeo
Mattia Petrilli flauto

 


Igor Stravinskij
Tre Pezzi per quartetto d’archi

 

Luciano Berio
Sincronie per quartetto d’archi
Sequenza I per flauto
Les mots sont allés recitativo per violoncello solo

 

Alban Berg     
Quartetto per archi op.3                   

Quartetto Prometeo - Mattia Petrilli

BIGLIETTI / CONCERT TICKETS
ABBONAMENTI / SEASON TICKETS

Nel ciclo “Omaggio a Berio” vengono presentati una serie di programmi cameristici appositamente definiti in modo da restituire la varietà e la tensione intellettuale della ricerca compositiva di Berio. Il flautista Mattia Petrilli si cimenta con la virtuosistica Sequenza I mentre il Quartetto Prometeo affronta le ardite Sincronie per quattro archi e il recitativo per violoncello solo Les mots sont allés dedicato al grande Mstislav Rostropovich. Nel programma figurano anche Tre pezzi per quartetto d’archi di Stravinskij e il Quartetto op.3 di Berg, creando ideali legami con autori del passato, vicini al pensiero artistico di Berio. 

 

Rete Toscana Classica

concerto trasmesso in differita da Rete Toscana Classica

2 dicembre ore 20.30 

6 dicembre ore 18.40

 

 

Venerdì 28 settembre 2018 ore 20.30

ORATORIO DI SAN FILIPPO NERI

 

ITINERARI VOCALI

 

La Reverdie

«Carlomagno reale e immaginario. Musica per una leggenda»

musiche di Paolino d’Aquileia, Jacopo da Bologna, Francesco Landini, Hildegard von Bingen, Wipo di Burgundia e compositori anonimi italiani, francesi e inglesi dei secoli XIII, XIV e XV

 

reverdie

BIGLIETTI / CONCERT TICKETS
ABBONAMENTI / SEASON TICKETS


La Reverdie è un complesso molto esperto nella cultura medievale, i cui interpreti sono insieme cantanti e strumentisti; sceglie dal repertorio musicale fiorito nei secoli successivi alla creazione del Sacro Romano Impero alcuni brani che cantano i diversi volti di Carlomagno, personificazione dell’eroe medievale: il guerriero, l’amante, il cristiano.

 

 

Martedì 2 ottobre ore 20.30

ORATORIO DI SAN FILIPPO NERI

 

OMAGGIO A BERIO

 

Alberto Miodini pianoforte
Pierpaolo Maurizzi pianoforte
Danilo Grassi vibrafono
Paolo Nocentini marimba

 

Luciano Berio 
Leaf per pianoforte 
Brin per pianoforte 

 

Claude Debussy
En blanc et noir per due pianoforti    
          
Luciano Berio
Luftklavier per pianoforte 
Wasserklavier per pianoforte 
           
Franz Schubert  
Fantasia op.103 D.940 per pianoforte a quattro mani 

 

Igor Stravinskij 
Concerto per due pianoforti

Luciano Berio   
Linea per due pianoforti, vibrafono e marimba

 

miodini maurizzi grassi nocentini

BIGLIETTI / CONCERT TICKETS
ABBONAMENTI / SEASON TICKETS
Un formidabile gruppo cameristico – Alberto Miodini e Pierpaolo Maurizzi al pianoforte con Danilo Grassi e Paolo Nocentini alle percussioni – per uno dei capisaldi della produzione strumentale di Berio: Linea per due pianoforti, vibrafono e marimba. «L’idea di fondo di Linea è la trasformazione costante di una melodia molto semplice in una serie di articolazioni più complesse, differenziate e indipendenti». A volte, però, la melodia riappare «in una forma riconoscibile, come un oggetto ritrovato dopo una lunga assenza e osservato con uno sguardo diverso». Si ascoltano anche Luftklavier e Wasserklavier, aforismi pianistici tratti dagli Encores, oltre a pagine per due pianoforti quali il Concerto di Stravinskij e En blanc et noir di Debussy e la trepidante Fantasia D.940 per pianoforte a quattro mani, espressione della libertà creatrice di Schubert.

Rete Toscana Classica

concerto trasmesso in differita da Rete Toscana Classica

9 dicembre ore 20.30 

13 dicembre ore 18.40

 

 

 

Martedì 9 ottobre 2018 ore 20.30

ORATORIO DI SAN FILIPPO NERI

 

ITINERARI VOCALI

 

 

Monica Piccinini soprano
Simone Vallerotonda tiorba, chitarra barocca



«Di sangue asperso»

musiche vocali e strumentali di Claudio Monteverdi, Hieronimus Kapsberger, Bellerofonte Castaldi, Alessandro Grandi, Barbara Strozzi, Maurizio Cazzati, Ferdinando Valdambrini romano, Tarquinio Merula

 

 

concerto inserito nell'iniziativa

 

Energie Diffuse

vallerotonda piccinini

BIGLIETTI / CONCERT TICKETS
ABBONAMENTI / SEASON TICKETS

Il concerto è dedicato allo “spirituale” nella prima metà del Seicento. Monica Piccinini è una belcantista che conosce anche le esigenze del “recitar cantando”. Simone Vallerotonda è un noto interprete di tiorba, liuto e chitarra. Il concerto alterna brani strumentali (capricci, toccate, passacaglie) e vocali; al centro il Monteverdi sacro della Selva morale e spirituale con il “contrafactum” del teatrale Lamento d’Arianna in Pianto della Madonna; inoltre altri autori di area monteverdiana come Barbara Strozzi.

 

 

 

Martedì 16 ottobre 2018 ore 20.30

ORATORIO DI SAN FILIPPO NERI

 

ITINERARI VOCALI

 

 

La Stagione Armonica
Sergio Balestracci direttore



Johann Sebastian Bach                                     
Mottetto “Singet dem Herrn ein neues Lied” BWV 225
Mottetto “Lobet den Herrn, alle Heiden” BWV 230
Mottetto “Komm, Jesu, komm” BWV 229
Mottetto “Fürchte dich nicht, ich bin bei dir” BWV 228
Mottetto “Der Geist hilft unser Schwachheit auf” BWV 226
Sinfonie BWV 787, BWV 788, BWV 790, BWV 792, BWV 794 - 798, BWV 800



stagione armonica

BIGLIETTI / CONCERT TICKETS
ABBONAMENTI / SEASON TICKETS
Bach non si è dedicato largamente al mottetto polifonico, ma le testimonianze che ci sono pervenute eccellono nella produzione dell’autore. I mottetti bachiani pubblicati sono soltanto otto (se ne eseguono cinque) e uniscono la più ardua disciplina contrappuntistica con una spiccata cura per la melodia: rigore e cantabilità. La Stagione Armonica diretta da Sergio Balestracci emerge nei più vari repertori, dalla letteratura rinascimentale e barocca al Novecento.

 

 

 

Giovedì 25 ottobre 2018 ore 20.30

ORATORIO DI SAN FILIPPO NERI

 

ITINERARI VOCALI

 

Coro del Teatro Comunale di Bologna   
Andrea Faidutti direttore
Stefano Malferrari pianoforte, organo

Strumentisti del Conservatorio di Bologna


«Coralità ritrovata»

 

 

Franz Liszt Ave  Maria  per coro misto e organo
Franz Liszt  Ave Maris Stella per coro misto e organo
Gioachino Rossini I Gondolieri  per coro misto e pianoforte
Franz Liszt O salutaris hostia  per coro femminile e organo
Franz Liszt Tantum ergo sacramentum  per coro femminile e organo
Franz Liszt Ossa arida per coro maschile e organo
Franz Liszt Te Deum laudamus per coro misto, organo, ottoni e timpano
Franz Schubert Schicksalslenker blicke nieder per coro a quattro voci e pianoforte
Franz Liszt An Frau Minne per coro misto e pianoforte  da Wartburg Lieder
Franz Liszt Les jeux d’eau à la Villa d’Este da Années de Pèlerinage, Troisième année
Franz Liszt O Meer in Abendstrahl per voci femminili e pianoforte
Franz Liszt Sanctus per coro misto e organo dalla Missa choralis
Franz Liszt La terre per coro maschile e pianoforte da Les quatre élémens

 

 

coro comunale

BIGLIETTI ONLINE / TICKETS ONLINE
BIGLIETTERIE / TICKET OFFICE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La vasta produzione corale di Liszt è ancora mal nota. Risale prevalentemente al periodo della maturità, quando l’autore prese gli ordini sacerdotali. È un genere di composizione che si inoltra nell’Ottocento e approfondisce i temi del sacro fino a sfiorare la religiosità predecadente.

 


in collaborazione con   
logo conservatorio bologna

 

Martedì 30 ottobre ore 20.30

ORATORIO DI SAN FILIPPO NERI

 

OMAGGIO A BERIO

 

Kammerorchester Hannover    
Hans-Christian Euler direttore            
Juri Schmahl oboe

 

 

Luciano Berio
Sequenza VII per oboe solo

 

Johann Sebastian Bach
Thema Regium,  Canoni,  Ricercar a sei voci
dall’Offerta musicale

 

Luciano Berio
Chemins IV per oboe e unidici archi

Johann Sebastian Bach
Canoni,  Fuga canonica in epidiapente
dall’Offerta musicale

 

Isang Yun
Tapis (quintetto)

 

Marcello / Bach
Concerto in re minore BWV 974 per oboe e archi   (arrangiamento di Juri Schmahl)

 

 

euler

BIGLIETTI ONLINE / TICKETS ONLINE
BIGLIETTERIE / TICKET OFFICE

 



in collaborazione con

 

logo Unesco Bologna City of Music

 

 

Pagina di arduo virtuosismo la Sequenza VII per oboe solo viene proposta da Juri Schmahl insieme ai Chemins IV per oboe e undici archi, concepiti da Berio come un commento e una amplificazione di alcuni aspetti armonici della sequenza solistica. «La natura della camera d’eco di Chemins IV è tale che a chi ascolta la parte dell’oboe sembra a sua volta generata dagli undici archi». Ricorre spesso nella produzione di Berio la tendenza ad elaborare e trasformare lo stesso materiale, «un tributo – sostiene lo stesso Berio – alla convinzione che nulla di ciò che è fatto è, di per sé, mai finito». Mai finito, nemmeno l’assetto esecutivo del Ricercare a sei voci dall’Offerta musicale di Bach che compare nel programma. L’ensemble di Hannover si dispone in formazione quartettistica per eseguire un lavoro dell’ultimo Berio, il Notturno (1993). «…è notturno perché è silenzioso, scrive Berio. È silenzioso anche quando tutti suonano forte perché la forma è silenziosa e non-dialettica».
Rete Toscana Classica

concerto trasmesso in differita da Rete Toscana Classica

16 dicembre ore 20.30 

20 dicembre ore 18.40

 

 

 

 



Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Cookie Policy Ok